Libero sguardo - Oltrevenere

Osserva un ammasso di nubi
ha oscurato la gloria del sole
e non c'e' un raggio, non uno
nella possente e minacciosa tenebra.

Si sente fremente
un brivido caldo
libero sguardo
un volo di uccello
un canto disteso
un vascello che sa dove andare.

mah...

E continua spianata dal vento
la nostra evasione dal tempo
percorsi d'amore
senza scogli beffardi
e sbagliare e imparare
per sorridere al pianto
e morire contento.

mah...

Ma e' dentro al fuoco mio
che trovo tutta la pazzia
indispensabile follia
mi costringe a stare a galla
curiosita' mi sei servita
a rafforzare un desiderio
volevo venir meno ad un'angusta verita'
meschina compagnia
ti lascio tutto il posto mio
ma prima ti fotto come voglio
egoista e anche poco soddisfatto
e ora mi riprendo il cuore mio.