L'amore e le mosche - Oltrevenere

L'amore perfetto e' un tramonto stupendo
La notte ed il giorno si guardan sorridendo,
Ma in lui un po' di luce ha scacciato la paura
Non gli basta Biancaluna e non teme il cielo oscuro.

Si convince che il suo cuore si protende fino ai fianchi,
l'emozione piu' potente e' lo scoppio di un istante,
e t'invita con lo sguardo e ti parla sorridendo,
come musica ammaliante che nasconde il proprio intento,
fino a veder negli occhi suoi la scintilla del tormento.

E non importa a quali braccia Dolcemiele sia strappata,
l'amor si fa piu' denso se nascosto dal proibito.
Un segreto paradiso ho scoperto la sua bocca
dove il bacio del piacere e' come un sogno....
...come un sogno che ti tocca.

Come un solo accordo sviolinar nell'infinito,
come la coscienza che s'arresta e torna indietro...
come un solo accordo sviolinar nell'infinito...

Quindi vado e non mi volto, Biancaluna e' ormai distante,
Margherita, Rosa e Stella distraggono la mia mente.
Io sono il bimbo eterno e non mi curo mai del tempo,
ora gioco con le mamme e dei padri sono il pianto.
Ma il mio gioco dura poco, solo il tempo di godere,
poi un alito di vento la mia fiamma fa svanire.

Il cuore dei miei fianchi ha i battiti contati...

Ma va il sentiero dell'amore parallelo all'infinito.
Un pugno di ricordi e' tutto quel che resta,
Come mosche fastidiose che m'insidiano la testa.

Una vita senza "Luna" ora so non e' felice
Ma il sorriso del passato nelle rughe freddo giace;
l'amore perfetto e' un tramonto stupendo,
un dono della luce che la notte va inseguendo.